Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  Piazza Armerina - Canali Fonte Lavatoio
Punti di interesse
Piazza Armerina - Villa Romana del Casale
Piazza Armerina - Castello di Piazza Armerina
Piazza Armerina - Gran Priorato di Sant'Andrea
Piazza Armerina - Chiesa San Francesco
Piazza Armerina - Chiesa di San Rocco Fundrò
Piazza Armerina - Chiesa di Sant'Anna
Piazza Armerina - Chiesa di Sant'Ignazio di Ioyola
Piazza Armerina - Chiesa di Santa Veneranda
Piazza Armerina - Chiesa del Carmine
Piazza Armerina - Chiesa di Santo Stefano
Piazza Armerina - Chiesa di San Pietro
Piazza Armerina - Chiesa di San Giovanni
Piazza Armerina - Chiesa dei Teatini
Piazza Armerina - Chiesa Maria Santissima dell'Indirizzo
Piazza Armerina - Chiesa di Santa Lucia
Piazza Armerina - Chiesa d'Itria
Piazza Armerina - Chiesa di Sant'Antonio Abate
Piazza Armerina - Chiesa di San Domenico
Piazza Armerina - Rudere Chiesa di Gesù Maria
Piazza Armerina - Convento dei Carmelitani
Piazza Armerina - Chiesa di Sant'Antonio
Piazza Armerina - Chiesa Santa Maria della Catena
Piazza Armerina - Chiesa di San Giacomo
Piazza Armerina - Chiesa delle Anime del Purgatorio
Piazza Armerina - Chiesa degli Angeli
Piazza Armerina - Chiesa del Crocifisso
Piazza Armerina - Duomo
Piazza Armerina - Palio dei Normanni
Piazza Armerina - Canali Fonte Lavatoio
Piazza Armerina - Villa Garibaldi
Piazza Armerina - Villa Roma
Piazza Armerina - Palazzo Velardita
Piazza Armerina - Palazzo Mandrascate
Piazza Armerina - Collegio dei Gesuiti
Piazza Armerina - Commenda dei Cavalieri di Malta
Piazza Armerina - Palazzo Trigona
Piazza Armerina - Palazzo di Città
Piazza Armerina - Palazzo Romano
Piazza Armerina - Palazzo Vescovile
San Cono - Piazza Umberto I°
Piazza Armerina - Santuario di Piazza Vecchia
Piazza Armerina - Teatro Garibaldi
Piazza Armerina - Torrione Cinta Muraria
Piazza Armerina - Torre del Padre Santo
 
Piazza Armerina - Canali Fonte Lavatoio

Nel quartiere Canali è sita una fonte con abbeveratoio e lavatoio annessi. L'acqua fuoriesce da quattro canali in corrispondenza delle bocche di quattro mascheroni scolpiti in pietra arenaria; la tradizione popolari li identifica con teste borboniche. L'acqua continua il suo corso in un abbeveratoio adiacente la fonte. La stessa acqua poi è convogliata poi nel lavatoio pubblico composto da 18 vasche in pietra con copertura a padiglione sorretta da capriate in legno. Otto pilastri a sezione quadrata fungono da sostegno. Il lavatoio è recintato e non accessibile. Data la totale mancanza di fonti storiche inerenti il complesso "fonte-abbeveratoio-lavatoio", possiamo solo affidarci al parere degli esperti che fanno risalire la data di costruzione in un periodo compreso tra la fine del XVIII sec. e l'inizio del XIX sec. Sull'acqua valgono invece dei dati rilevanti a inizio secolo: essa proviene dal Fiume Gela, attraverso il vallone Belva e il Vallone Indirizzo. Ha una portata di 3,31 litri a minuto secondo ed è potabile.