Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  Sciacca - Colonna Votiva Dixmude
Punti di interesse
Sciacca - Colonna Votiva Dixmude
Sciacca - Bastione Mura Vega
Sciacca - Castello Luna
Sciacca - Chiesa del Carmine
Sciacca - Chiesa di San Giuseppe
Sciacca - Chiesa Santa Maria dello Spasimo
Sciacca - Chiesa San Francesco di Paola
Sciacca - Chiesa dell'Olivella
Sciacca - Chiesa di San Michele
Sciacca - Basilica e Grotta di San Domenico
Sciacca - Badia Grande
Sciacca - Chiesa del Collegio
Sciacca - Chiesa del Purgatorio
Sciacca - Chiesa di Santa Caterina
Sciacca - Chiesa di Sant'Agostino
Sciacca - Chiesa di San Domenico
Sciacca - Chiesa di Santa Margherita
Sciacca - Chiesa di San Nicolò
Sciacca - Chiesa di Santa Maria di Giummare
Sciacca - Basilica Santa Maria del Soccorso
Sciacca - Giardino Comunale
Sciacca - Museo Scaglione
Sciacca - Palazzo Perollo Arone
Sciacca - Palazzo Steripinto
Sciacca - Palazzo Tagliavia San Giacomo
Sciacca - Porta San Salvatore
Sciacca - Porta Palermo
Sciacca - Porta San Calogero
Sciacca - Porto
Sciacca - Teatro Nuovo
Sciacca - Terme Selinuntine
Sciacca - Torre Billante
Sciacca - Torre del Pardo
Sciacca - Torre San Michele
Sciacca - Torre del Barone
 
Sciacca - Colonna Votiva Dixmude

La colonna venne eretta su espresso desiderio di don Michele Arena, il religioso saccense che più di tutti volle tenere vivo il legame tra Sciacca e la Francia, patria dei marinai che morirono in occasione della tragedia. Non a caso in cima alla colonna sorge la statua di bronzo raffigurante Notre Dame de Fourviere.
In questo luogo per diversi anni furono commemorate le vittime del Dixmude su iniziativa di Padre Arena, e fu toccante la cerimonia di inaugurazione della colonna, quando vennero a Sciacca le autorità francesi.
Il Dixmude precipitò a Sciacca il 21 dicembre del 1923 a causa di un fulmine. A bordo c’erano 50 uomini di equipaggio agli ordini del capitano Jean du Plessis De Grenedan, il cui corpo venne trovato alcuni giorni dopo impigliato tra le rete dei pescatori.
Per onorare quei morti al cimitero di Sciacca nel 1927 venne eretto un monumento ossario, mentre accanto alla grotta di Lourdes, nel complesso religioso delle Giummare, venne collocato il busto del comandante del dirigibile, scoperto nel 1958 alla presenza del figlio del comandante.