Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  Palermo - Santuario di Santa Rosalia
Punti di interesse
Palermo - Oratorio di San Vito
Palermo - Conservatorio Vincenzo Bellini
Palermo - Fortezza del Castellammare
Palermo - Castello Utveggio
Palermo - Castello a Mare
Palermo - Auchan
Palermo - Centro Commerciale Fondo Raffo
Palermo - Santa Maria degli Agonizzanti
Palermo - Madonna del Lume ai Casseri
Palermo - Chiesa di San Francesco di Paola
Palermo - Sant'Onofrio
Palermo - Sant'Ignazio all'Olivella
Palermo - Chiesa e Chiostro di San Domenico
Palermo - Sant'Andrea degli Aromatari
Palermo - San Giorgio Dei Genovesi
Palermo - San Sebastiano
Palermo - Santa Maria Della Catena
Palermo - Chiesa Madonna della Mercè
Palermo - Chiesa di San Giorgio dei Genovesi
Palermo - Chiesa di Santa Maria della Catena
Palermo - Chiesa Santa Maria La Nuova
Palermo - Chiosco Vicari
Palermo - Chiosco Ribaudo
Palermo - Fontana del Cavallo Marino
Palermo - Giardino Inglese
Palermo - Monumento ai Caduti nella Lotta Contro la Mafia
Palermo - Statua di Santa Rosalia
Palermo - Mura delle Cattive
Palermo - Museo Etnografico Giuseppe Pitrè
Palermo - Museo della Fondazione Mormino
Palermo - Museo Internazionale delle Marionette
Palermo - Museo Archeologico Regionale Antonino Salinas
Palermo - Mondello
Palermo - Palazzo Cirrincione
Palermo - Opificio Dagnino
Palermo - Palazzo Ossada Bologna
Palermo - Palazzo Ponza
Palermo - Palazzo di Giustizia
Palermo - Porta Carini
Palermo - Porta Felice
Palermo - Porto di Mondello
Palermo - Porticciolo Punta Celesi
Palermo - Porticciolo del Roosevelt all'Addaura
Palermo - Circolo Nautico Palermo
Palermo - Porto Turistico Acquasanta
Palermo - Porticciolo Arenella
Palermo - Santuario di Santa Rosalia
Palermo - Stadio La Favorita
Stadio Paolo Borsellino
Palermo - Teatro Massimo
Palermo - Teatro Politeama
Palermo - Torre Rotolo
Palermo - Torre Arenella
Palermo - Torre Amari
Palermo - Torre Saracena
Palermo - Torre Punta Baia di Mondello
Palermo - Torre Addaura
Palermo - Villa Malfitano
Palermo - Villino Ida
Palermo - Villa Withaker
Palermo - Villa Igiea
Palermo - Palazzina Cinese
 
Palermo - Santuario di Santa Rosalia

Il santuario di Santa Rosalia, posto a 430 metri s.l.m., fu eretto nel 1625 su di una massiccia scalinata.

E' composto da una parte dedicata a chiesa ed una a convento.
La facciata del seicento è addossata alla roccia. A sinistra, all'interno di un'edicola, è posta una statua marmorea di Santa Rosalia del XVIII sec.

Si entra in un vestibolo a tre arcate su colonne tortili di alabastro, ove sono due altari a tarsie marmoree, con una statua di S. Atanasio, a destra è un Crocifisso ligneo del 400 a sinistra oltre al confessionale, varie lapidi di cui una ricorda la visita di Goethe nel 1787.
Più avanti uno spazio, illuminato dalla volta scoperta della grotta, ospita una notevole quantità di ex Voto ed una statua della Santa.
La chiesa è stata ricavata dalla grotta, profonda circa 25 metri e larga non più di 10, ove con molta probabilità furono ritrovate le reliquie della "Santuzza" come viene familiarmente chiamata Santa Rosalia dai Palermitani.

Alla grotta consacrata si accede da un cancello in ferro.

Entrando nella grotta, subito dopo aver varcato il cancello, si ha una strana sensazione: un misto tra stupore e meraviglia.
In fondo alla grotta, illuminato da faretti direttivi, vi è l'altare, semplice ed essenziale alle cui spalle, incastonata nella roccia viva, si erge una statua marmorea della Immacolata del '700. Alzando gli occhi davanti a se, si intravede la volta della grotta coperta da lamine metalliche che incanalano l'acqua santa che trasuda dalle fenditure della roccia.
Essa viene raccolta ed utilizzata per le acquasantiere all'ingresso della chiesa.
Sempre guardando verso l'altare ma in alto a sinistra, incastonata in una fenditura della roccia, si scorge, anch'essa illuminata da un faretto, la testa marmorea della Santa: la scena è di una suggestione notevole e esprime lo stato di solitudine ed eremitaggio in cui la santa, per sua scelta, visse.

A dieci metri dall'ingresso a sinistra sotto un baldacchino vi è l'altare con il simulacro della "Santa Rosalia giacente" inserita in una teca in vetro immersa negli ex-voto dei devoti: una bella statua di Gregorio Tedeschi del 1625, successivamente coperta da una lamina d'oro donata dal re Carlo III.
Il bassorilievo visibile è di Nunzio La Mattina ivi collocato nel 1636.

Uscendo dalla chiesa a destra è l'ingresso al convento, sede di un Istituto dell'Opera Don Orione, ove si possono acquistare souvenir in ricordo della visita al Santuario.