Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  Paceco
Punti di interesse
Trapani - Bastione Impossibile
Trapani - Castello di Terra
Trapani - Stazione
 
Paceco

Paceco sorta nel 1607 su di una leggera altura tufacea, borgo medievale dalla pianta urbanistica perfetta, fu squadrata secondo il Monroy, autore di una storia araldica del Borgo Feudale nel 1929, da un monaco spagnolo, Sabellos che aveva costruito i quartieri nuovi di Madrid.

Tra i principali monumenti:
la Chiesa Madre di gusto Barocchetto, fondata nel XVII sec. è stata ricostruita a metà del settecento sul disegno del celebre architetto siciliano, Giovanni Biagio Amico. L'attrazione più importante della chiesa è costituita da quattro grandi pale d'altare della fine del Seicento o dei primi del Settecento, donate dalla principessa Maria Anna Fardella San Severino.

La Chiesa del Rosario il cui interno, espressione di un barocco povero comprende un'interessante cripta dove venivano sepolti già dal primo Seicento, come attesta una lapide di devozione i confratelli di una confraternita che aveva sede nella chiesa (Confraternita del Santissimo Rosario).

Manifestazioni:
A Paceco si organizza il festival della chitarra classica ed un concorso per giovani solisti di musica classica ed è stata recuperata la tradizione della "cuccìa", di cui viene organizzata una sagra il 13 dicembre. Promotori della prima edizione della sagra della "cuccìa" sono stati Giuseppe Manuguerra,Giuseppe Canino e il compianto Angelo Ciulla. Fino a qualche anno fa si organizzava una sagra del melone giallo - frutto tipico di Paceco.
Da vedere sul litorale di Nubia la Torre di guardia del XVI secolo, detta comunemente "Raisi Debbi", perchè usata come tonnara tempo fa. Nel 1584 è stata restaurata dall'architetto fiorentino Camillo Camigliani ed inserita tra le fortificazioni della Sicilia. Attualmente è stata nuovamente restaurata ed è in uso agli Scouts per un progetto di aggregazione giovanile.

In via di ultimazione, il "Parco Baiata": dagli anni 70 esiste nel territorio di Paceco l'invaso Baiata, parzialmente attivo perchè ancora incompleto. Un nuovo ecosistema lacustre di notevole interesse climatico che attira uccelli di passo, pescatori sportivi e visitatori vari.