Logo Splash Sicilia
Sicilia
 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
adattabile

  San Vito lo Capo
Punti di interesse
San Vito lo Capo - Cappella di Santa Crescenza
San Vito lo Capo - Chiesa Fortezza
San Vito lo Capo - Faro di Capo San Vito
San Vito lo Capo - Riserva dello Zingaro
San Vito lo Capo - Porto
San Vito lo Capo - Tonnara del Secco
San Vito lo Capo - Torre Torrazzo
San Vito lo Capo - Torre Isolidda
San Vito lo Capo - Torre Usciere
 
San Vito lo Capo


La Riserva dello Zingaro



Tra San Vito lo Capo e Castellammare del Golfo i declivi collinari che degradano fino al mare annunciano l'inizio della riserva dello Zingaro, un paradiso naturale miracolosamente integro nella sua impareggiabile bellezza.

Piccoli sentieri opportunamente disegnati sui dirupi, che finscono nel mare o si inerpicano sui monti, consentono di attraversare uno degli ambienti più spettacolari del Mediterraneo.

Il percorso è un continuo alternarsi di pareti a picco sul mare, aspri promontori, magnifiche calette, spiaggie dorate, antri e cunicoli sottomarini, stretti valloncelli che si specchiano in un mare incontaminato dai toni cangianti, sempre limpido.

Prima riserva naturale istituita in Sicilia, lo Zingaro è un ambiente di notevole interesse vegetazionale e floristico per la presenza di piante rare e endemiche, ma forse anche di più dal punto di vista faunistico, in questa zona nidificano decine di specie di uccelli tra cui il falco pellegrino, l'acquila del Bonelli, poiane, gheppi, nibbi reali e altri volatili in via di estinzione.

Essa si rivela importante anche dal punto di vista archeologico per la presenza al centro della riserva della Grotta dell'Uzzo sede dei primi insediamenti umani in quest'area.

Molto ben organizzata dal punto di vista della fruizione (sentieri con indicazioni, rifugi, punti-acqua, aree attrezzate, musei, parcheggi d'auto), la riserva è visitabile unicamente a piedi.